Dietro le quinte di -Auto & Fuoristrada- con Araràd a Fusine - CCNow
Auto & Fuoristrada 

Marzo 2013 - n.3
pagina 59

“Mai un’auto si era spinta fin qui, soprattutto d’inverno, quando la neve rende quasi impraticabile l’unico sentiero”. 

Ma che vuol dire questa affermazione? 
Mai, soprattutto in inverno... 
Vorrebbe dire questo: credo mai … ma forse forse qualche volta si … forse si è spinta fin qui, però solo durante l’estate! 

Ma andiamo, da chi hanno attinto queste preziose ambigue informazioni da trascrivere nel libro dei record superati, dal Touring Club? 
Oppure dall’orso, dal camoscio, dalla pernice bianca, dalla lince da reinserire nell’ambiente, da un’archivio storico della regione Friuli Venezia Giulia, dall’aquila che vola alta nel cielo, dalla campionessa di sci fondo Gabriella Paruzzi, …o da Araràd? 

Chiediamolo alle nuvole!

Io li ci sono andato più volte, in auto-fuoristrada ci sono passato d’estate, in autunno ed anche in inverno, e d’inverno mi sono spinto più avanti e più in alto, ma non l’ho pubblicizzato sul mio calendario, né sui vari libri e riviste. 
Ho percorso anche l’altro sentiero, quello che porta in direzione del Rifugio Zacchi … perché questo non è l’unico! 
Certamente non ci sono andato con la neve così alta, non ho chiesto l’aiuto del trattore, ma d’inverno si, con il fondo innevato ci sono andato, a Sposini non risulta? 
E come me certamente altri del posto e non del posto qualche volta sono passati … e si sono spinti più in alto di Sposini con il Mercedes. 
Mi spiace! 
Record superato solo per dichiarazioni non vere e sparate al vento, con gli eco che, dalle ampie pareti del monte Mangart, tornano indietro fino al mittente su percorsi alternativi.

Auto & Fuoristrada

Marzo 2013 - n.3
pagina 59

“Mai un’auto si era spinta fin qui, soprattutto d’inverno, quando la neve rende quasi impraticabile l’unico sentiero”.

Ma che vuol dire questa affermazione?
Mai, soprattutto in inverno...
Vorrebbe dire questo: credo mai … ma forse forse qualche volta si … forse si è spinta fin qui, però solo durante l’estate!

Ma andiamo, da chi hanno attinto queste preziose ambigue informazioni da trascrivere nel libro dei record superati, dal Touring Club?
Oppure dall’orso, dal camoscio, dalla pernice bianca, dalla lince da reinserire nell’ambiente, da un’archivio storico della regione Friuli Venezia Giulia, dall’aquila che vola alta nel cielo, dalla campionessa di sci fondo Gabriella Paruzzi, …o da Araràd?

Chiediamolo alle nuvole!

Io li ci sono andato più volte, in auto-fuoristrada ci sono passato d’estate, in autunno ed anche in inverno, e d’inverno mi sono spinto più avanti e più in alto, ma non l’ho pubblicizzato sul mio calendario, né sui vari libri e riviste.
Ho percorso anche l’altro sentiero, quello che porta in direzione del Rifugio Zacchi … perché questo non è l’unico!
Certamente non ci sono andato con la neve così alta, non ho chiesto l’aiuto del trattore, ma d’inverno si, con il fondo innevato ci sono andato, a Sposini non risulta?
E come me certamente altri del posto e non del posto qualche volta sono passati … e si sono spinti più in alto di Sposini con il Mercedes.
Mi spiace!
Record superato solo per dichiarazioni non vere e sparate al vento, con gli eco che, dalle ampie pareti del monte Mangart, tornano indietro fino al mittente su percorsi alternativi.

AutoFuoristradaMarzo2013ItalyPage059